Logo libreria Amenothes

libreria editrice esoterica "amenothes" - Vendita libri per corrispondenza

MENU:
LIBRERIA:
ACQUISTI:

le novità
codice: 0107 L'IMMAGINAZIONE ALCHEMICA prezzo: 79.00 euro
autore: SCHWARZ A. aggiungi al carrello
L’opera di Schwarz presenta un’ampia gamma di interpretazioni delle tradizio­ni esoteriche, dall’alchimia alla Kabbala al Tantrismo. Questo sguardo esplorati­vo è rivolto sia verso varie tradizioni cul­turali convergenti sia verso le esperienze artistiche (dall’arte preistorica alla con­temporanea, dalla letteratura sanscrita alle divinità dell’Induismo). Schwarz ri­mane sempre fedele al Surrealismo, vi­sto come filosofia di vita, come modo di essere, pensare, agire, e come “rivolu­zione culturale”. Editrice La Salamandra 1979 - pp.230
disponibile: si
codice: 0118 L'ARTE REALE NELLA CAVALLERIA E NELL'ALCHIMIA prezzo: 15.00 euro
autore: USARCAF aggiungi al carrello
Un’opera di straordinario valore nella quale per la prima volta si dimostra in maniera incontrovertibile, attraverso una rete estesissima di riferimenti storici, religiosi, culturali, simbolici e iniziatici, l’identità dell’antica Arte Regia o Scienza Cavalleresca con il percorso iniziatico e realizzativo dell’Alchimia. Il testo comprende tra l’altro capitoli illuminanti sul Simbolismo Cavalleresco, i Quattro Significati degli Scritti Iniziatici, la Connessione dell’Ascesi con la Regalità Divina, gli Oggetti Sacri del Graal, Arte Regale e Astronomia, Alchimia e Arte Regia, Gergo e Linguaggio dell’Alchimia e loro significati Calendariali, Tarocchi e Calendario Liturgico Segreto o Grande Arcano, Fasi della Via Iniziatica, il Piccolo Arcano Naturale, Scopi ed Effetti della Pratica dell’Alchimia, la Pietra Filosofale ecc. Edizione Volumnia 1977- pp. 48
disponibile: si
codice: 0122 IL SIMBOLISMO ERMETICO prezzo: 13.00 euro
autore: WIRTH O. aggiungi al carrello
In quest'opera il Wirth ha raccolto tutti i suoi scritti relativi all'Alchimia. In particolare, egli tratta del simbolismo ermetico nei suoi rapporti con l'Alchimia e la Massoneria, argomento di vasto interesse che solo un vero iniziato come Wirth avrebbe potuto affrontare con adeguata conoscenza e competenza. Lo stesso Autore conferma che, trattandosi di materia esposta in tempi diversi, essa non appare né omogenea, né sistematica; ma tale forma di esporre sarà certamente utile al lettore, poiché lo metterà in condizione di coordinare i dati messi a sua disposizione, eliminando eventuali ripetizioni e conciliando apparenti discordanze. Oswald Wirth, noto per la sua opera I Tarocchi, fu un potente caposcuola della scienza Alchemica massonica. L'Alchimia di cui egli tratta, più che alla trasformazione dei metalli in oro, tende alla trasformazione dell'uomo per renderlo degno di entrare in possesso di quell'Oro dei Sapienti che apre tutte le porte del mondo. Sulla copertina Fioritura del tempo- Edizione Mediterranee 1978 - pp.196
disponibile: si
codice: 014978 L'ALCHIMIA E GLI ALCHIMISTI prezzo: 28.00 euro
autore: FIGUIER L. aggiungi al carrello
L’alchimia nacque in Cina attorno al I secolo a.C. e raggiunse l’Europa, attraverso la “via della seta”, all’incirca all’epoca di Marco Polo. Sugli alchimisti esistono molti preconcetti, tanto che questi precursori della scienza moderna sono stati, a torto, considerati ciarlatani. Gli alchimisti occidentali ricercavano la pietra filosofale, o lapis, che corrispondeva al cinese “oro potabile”. Con questi termini si intendeva non un oggetto preciso, ma una forza o qualità, incorrutibile come l’oro, capace di donare l’eterna giovinezza in quanto rappresentava la vis naturae, la forza capace di mantenere la vita. Come è ovvio, la Chiesa non poteva certo ammettere l’esistenza di una forza naturale capace di intervenire sulla vita e sulla morte; quindi, chi aveva trattenuto simili idee correva il rischio di cedere sotto le torture della Santa Inquisizione. Per questo gli alchimisti usarono simboli e numeri per indicare i loro esperimenti, inventando così un linguaggio figurato che appare non meno misterioso di quelli usati dalla fisica moderna, solo molto più bello e fantasioso. La ricerca alchemica della forza prima della natura e le domande che gli alchimisti si ponevano sulla natura stessa dell’uomo sono identiche a quelle della fisica moderna e dei nuovi scienziati-filosofi. La medicina fu profondamente influenzata dall’alchimia, specie per opera del medico-alchimista svizzero Paracelso (secolo XVI). Questi, però, se da un lato riprese il grande concetto ippocratico che la medicina si impara e si pratica presso il letto del malato e non sui libri, opponendosi così a Galeno, dall’altro mancava completamente della chirezza e dell’acume del grande maestro di Cos. Egli fu un innovatore nel senso che contestò la teoria dei quattro umori e dei quattro elementi, che ormai da secoli si era dogmaticamente cristallizate, opponendole la convinzione che il mondo fosse formato di sale, zolfo e mercurio, cioè con dei prodotti della chimica. Da questo momento prende l’avvio quel processo di verifica e di ricerca che porterà alla scoperta della biochimica e alla ricerca del farmaco chimico, considerato da molti dopo Paracelso l’unico in grado di divenire panacea universale. In questa luce, la ricerca della “pallottola magica”, che fosse in grado di colpire e distruggere gli agenti patogeni senza danneggiare il malato, intrapresa da un grande scienziato come Ehrlich tanti secoli dopo, ci appare molto vicina alle ricerche dei medici alchimisti del passato. VOLUME UNICO -ANASTATICA DEL 1857 - pp.446
disponibile: si
codice: 026 L'ALCHIMIA prezzo: 39.00 euro
autore: BURCKHARDT T. aggiungi al carrello
Titus Burckhardt, vissuto a Losanna, la cui autorità e competenza nel campo della mistica, della cosmologia e della metafisica sono oggi unanimemente riconosciute (è stato, fra l'altro, traduttore assai apprezzato di grandi mistici musulmani), pubblicò quest'opera nel 1960. Essa è stata più volte edita in Italia e viene ora presentata in una nuova traduzione, insieme ai numerosi disegni originali e a 12 tavole fuori testo. Indice - L'origine dell'alchimia occidentale – Natura e linguaggio dell'alchimia – La saggezza ermetica – Spirito e materia – Pianeti e metalli – La conversione degli elementi – La "materia prima" – La natura universale – "Natura sa superare Natura" – Zolfo, Argento vivo e Sale – Le "nozze chimiche" – L'Alchimia della preghiera – L'atanor – La storia di Nicolas Flamel – Le fasi dell'opera – La Tavola di Smeraldo Edizione Azoth 1976 - pp.178
disponibile: si
codice: 03387 IL REGNO DI SATURNO TRASFORMATO IN SECOLO D'ORO prezzo: 13.00 euro
autore: HUGINUS A BARMA aggiungi al carrello
Citato dal Petrreus, dal Fuchs, dal Borrichius e dal Fulcanelli, il lavoro di Huginus a Barma viene ora proposto in lingua italiana. Per rammentare l'importanza da esso rivestita nel contesto delle pubblicazioni di derivazione alchemica, basta scorrere la prefazione dello stesso autore: "Voi mi chiedete forse mio caro amico dove troveremo l'Acqua o il Magistero dei Saggi? Poichè si legge in Geber: la nostra Acqua è l'Acqua delle nuvole. ... In Ermete: noi estraiamo la nostra Acqua da un mestruo sordido e puzzolente. Sappiate che gli insensati non comprendono queste parole: essi credono che si tratti qui del Mercurio... non è del Mercurio che i Filosofi parlano ma di un'acqua secca che raccoglie tutti gli spiriti minerali, l'anima ed i corpi... senza di lei tutti i nostri sforzi per giungere alla Pietra dei saggi sarebbero inutili."Edizione Arktos 1979 pp.118
disponibile: si
codice: 03463 LA TAVOLA DI SMERALDO prezzo: 13.00 euro
autore: AUTORI VARI aggiungi al carrello
Rivista quadrimestrale di Ermetismo e Alchimia Anno 2° n. 00
disponibile: si
codice: 038 EPISTOLARIO FILOSOFICO prezzo: 32.00 euro
autore: M. DAFFI aggiungi al carrello
Espressione e documento, seppur parziale, della "collaborazione"con Marco Daffi, nonostante la diversità dei rispettivi metodi, è l'Epistolario Filosofico che a suo onore ho composto, rivedendone le lettere scrittemi dal 1957 al 1968 ed estrattone dal contesto, sfrondato da ogni cenno o riferimento personale, quanto egli scriveva d'Ermetismo alchimico. E' per il vero, lettura in buona parte, più per gli addetti ai lavori, che per dottrinari, poiché chi abbia messo mano all'Opera, può trarre destro da certe intuizioni, vere e proprie invenzioni in termini operativi, che costellano l'Epistolario. Quali quelle del Doppio Astrale, dell'Astrale Rovescio, della Fagocitazione Monadica, delle Doppie Sizigie, della Iniziazione Muliebre. Testo originale di pp.88 - Edizione AlKaest 1978
disponibile: si
codice: 0452 TESTAMENTUM prezzo: 26.00 euro
autore: GEBER aggiungi al carrello
Abū Mūsā Jābir ibn Ḥayyān al-Azdī, latinizzato in Geber (persiano: جابر بن حيان‎‎; Ṭūs, 721 circa – Baghdad, 765 o 822), è conosciuto come il più grande alchimista medioevale. Nato in Persia, è considerato da molti storici della scienza come il punto di passaggio tra l'alchimia e la chimica. È stato anche un filosofo, geografo e farmacista.Jābir ibn Ḥayyān nacque intorno all'anno 721 nella città iranica di Ṭūs, all'epoca governata dal califfato abbaside. Inventò molti strumenti di laboratorio e introdusse la distillazione per la purificazione dell'acqua, identificando numerosi alcali, acidi e sali. Produsse l'acido solforico e la soda caustica. Inoltre scoprì alcune caratteristiche del mercurio. Molte attribuzioni però non si riferiscono a lui ma al nome sotto il quale si è raccolto l'immenso corpus geberiano. Nei suoi libri troviamo la descrizione del cloruro d'ammonio, della distillazione dell'aceto per ottenere l'acido acetico concentrato, la preparazione dell'acido nitrico diluito. Geber considerava il mercurio il metallo per eccellenza, ed il mercurio e lo zolfo, con il suo colore giallo e la combustibilità, diventavano gli elementi fondamentali per produrre l'oro. Occorreva solo trovare la sostanza in grado di legarli assieme e questa sostanza, che per tradizione doveva essere una polvere secca, era chiamata xerion dai Greci, al-iksir dagli Arabi ed elisir in ambiente cristiano latino. L'elisir divenne poi, sempre in virtù della sua secchezza, la pietra filosofale, in grado secondo le credenze religiose dell'epoca di donare la vita eterna. Fondamentale per lo sviluppo successivo della chimica fu la sua scoperta dell'acqua regia, impiegata per intaccare e sciogliere l'oro e altri metalli pregiati, tra cui il platino.Editrice Il Basilisco 1980 - pp.77
disponibile: si
codice: 04699 EDWARD BULWER-LYTTON E LA LETTERATURA ALCHEMICA INGLESE prezzo: 18.00 euro
autore: PALUMBO A. aggiungi al carrello
Poligrafo versatile e brillante, seguace del dandysmo byroniano, Edward è per molti aspetti lo specchio fedele di interessi culturali tipicamente vittoriani. Fu autore di pamphlets politici e di drammi storici, di romanzi a tesi densi di problematiche sociali e di novelle del terrore; nella specifica produzione del "sovrannaturale" si ritrovano numerose variazioni sul tema dell'occulto, dal mesmerismo all'astrologia e quindi all'alchimia, che costituiscono il cardine delle sue ambigue utopie fantastiche. Edizione Compagnia dei Librai 1984 - pp.150
disponibile: si
Vai alla pagina > 1 > 2 > 3 > 4 > 5 > 6 > 7 > 8 > 9 > 10 > 11 > 12 > 13 > 14 > 15 > 16 > 17 > 18 > 19 > 20 > 21 > 22 > 23 > 24 > 25 > 26 > 27 > 28 > 29 > 30 > 31 > 32 > 33 > 34 > 35 > 36 > 37 > 38 > 39 > 40 > 41 > 42 > 43 > 44 > 45 > 46 > 47 > 48 > 49 > 50 > 51 > 52 > 53 > 54 > 55 > 56 > 57 > 58 > 59 > 60 > 61 > 62 > 63 > 64 > 65 > 66 > 67 > 68 > 69 > 70 > 71 > 72 > 73 > 74 > 75 > 76 > 77 > 78 > 79 > 80 > 81 > 82




Tutto il materiale appartiene ad "Amenothes di Piluso Vittorio" - Via San Lorenzo 23/4 16123 Genova
program by carlogozzi©2006